lunedì, Marzo 4, 2024
HomeUncategorizedCome eliminare dolori e rigidità?

Come eliminare dolori e rigidità?

Gli atleti principianti – e meno -, occasionali e persino professionisti devono affrontare di tanto in tanto il fastidioso dolore muscolare dovuto alla rigidità. Di solito sono causati da una serie di cattive abitudini, eccessiva sicurezza durante l’esercizio o mancanza di riposo.

La buona notizia è che la rigidità può essere evitata. Oppure, se si sono già generati, possono essere combattuti con pochi efficaci rimedi casalinghi.

In questo articolo ti spiegheremo perché soffri di rigidità, come sbarazzartene o, meglio ancora, come evitarla, e sfatiamo alcuni dei miti più comuni.

Cosa troverai in questa guida?

I 10 consigli per sbarazzarsi della rigidità

Ecco i 10 consigli e rimedi casalinghi più efficaci per sbarazzarsi della rigidità:

1. continuare la formazione

Il modo migliore per sbarazzarsi della rigidità è farlo non fermarti. Sì, anche se può sembrarti strano, la cosa migliore da fare è continuare a praticare lo stesso sport, ma con un’intensità inferiore. Solo se il dolore è molto forte dovresti riposare per alcuni giorni.

2. svolgere un’attività cardiovascolare delicata

È anche efficace impegnarsi in un’attività fisica delicata di tipo cardiovascolare, come ad esempio squat, vogatori, cyclette o piacevoli passeggiate all’aperto o sul tapis roulant.

3. massaggio

Un massaggio di scarico ha effetti analgesici e un leggero stretching può aiutare. Così, i muscoli riacquistano la loro flessibilità e perdono il loro tono.

Allunga per 10-15 minuti e solo al limite del dolore.

4. Applicazione di caldo e freddo

È possibile eseguire l’elaborazione del contrasto applicando freddo e caldo alternativamente sulla zona interessata. Di solito allevia abbastanza bene il dolore nella fase acuta della rigidità, circa 2 giorni dopo l’allenamento. Puoi usare impacchi, ghiaccio, creme o bagni ad immersione.

5. Alimenti ricchi di magnesio e potassio

Mangia bene è essenziale per il recupero muscolare dopo lo sport. Durante l’esercizio, i tuoi muscoli perdono sostanze nutritive, che devi reintegrare.

Mangiare cibi ricchi di magnesio (cereali, verdure a foglia verde) e potassio (banane) ti aiuterà a recuperare più velocemente.

6. Ripara la fibra con i succhi di frutta

Alcuni Succo aiutano ad alleviare il disagio della rigidità perché contengono i nutrienti necessari per la rigenerazione delle fibre danneggiate. Il succo d’ananas, ad esempio, è ricco di bromelina, o il succo d’arancia, che è ricco di vitamina C. Va bene anche la classica limonata a base di succo di limone, zucchero e bicarbonato di sodio.

7. Usa piante medicinali

Il sitoweb piante con effetti antinfiammatori, lenitivi o rilassanti sono altri grandi alleati contro i dolori muscolari. Prova a bere una tisana di timo o camomilla, strofinandoti con alcol al rosmarino o massaggiandoti con olio essenziale di lavanda.

8. Idrata

È importante per rimanere idratati. I dolori muscolari sono strettamente legati alla perdita di acqua dai muscoli durante l’allenamento.

Per ripristinare un adeguato livello di idratazione, dopo l’attività fisica è opportuno bere circa mezzo litro d’acqua. E, come regola generale, dovresti consumare almeno 2 litri di acqua al giorno.

9. Bende e sistemi di compressione

Il sitoweb bende può aiutare ad alleviare il dolore se molto scomodo. Puoi usare sistemi di compressione, come calze, o bende neuromuscolari.

10. Buon riposo

Riposo è importante quando si fanno sforzi fisici, soprattutto quando il dolore è molto intenso. Non sforzarti, o potresti farti male.

Cos’è la rigidità e come si manifesta

Ieri ti sei esercitato normalmente e oggi non puoi nemmeno muoverti perché ogni muscolo fa male? Ecco cos’è la rigidità.

La rigidità è micro-lacrime nelle fibre muscolari che, sebbene non gravi, sono molto fastidiose. Si verificano in risposta a uno sforzo intenso, specialmente quando non c’è abitudine.

La rigidità di solito appare il giorno dopo l’esercizio. intensa attività sportiva e di solito durano tra 3 e 4 giorni. Fortunatamente, con sempre meno intensità nel tempo.

Il sitoweb sintomi più comuni sono rigidità e dolore, sebbene possano esserci anche gonfiore, perdita di forza o difficoltà a muovere l’articolazione. Questo disagio è più evidente nell’area in cui il muscolo e il tendine si incontrano, che è la parte più sensibile del tendine.

La ragione per l’aspetto della rigidità è la seguente uso eccessivo dei muscoli interessati. Ciò può essere dovuto a una mancanza di pratica, ad esempio quando una persona inizia a praticare uno sport o lo riprende dopo una pausa. Ma la rigidità può colpire anche gli atleti che si allenano regolarmente se intensificano le loro sessioni o variano le loro routine di allenamento.

La rigidità può essere evitata?

Certo che possono. Infatti, come si suol dire, prevenire è meglio che curare.

Il modo migliore per evitare la rigidità il giorno successivo è farlo riscaldare i muscoli prima di iniziare la tua routine sportiva. È un modo per prepararli alla pressione che eserciterai su di loro in seguito.

Un’altra cosa da tenere a mente prima di allenarsi è che il tuo corpo deve… adattarsi gradualmente allo sforzo. Aumentare gradualmente la durata e l’intensità dell’allenamento.

Sentirai anche parlare spesso dell’importanza dello stretching dopo l’allenamento. I muscoli devono riprendersi dopo lo sforzo e tornare al loro stato normale. Per evitare rigidità, è meglio eseguire questo processo gradualmente. Di qui l’importanza di termina l’allenamento con un leggero allungamento.

A proposito, il tuo corpo si riprende meglio se gli fornisci i nutrienti e l’idratazione necessari.. E non solo durante o dopo un’attività sportiva. Mangiare correttamente è fondamentale per ottenere tutta l’energia richiesta dall’esercizio fisico e non soffrire dopo.

Falsi miti su come sbarazzarsi della rigidità

Sono sicuro che a un certo punto avrai sentito che la rigidità se ne andrà prendendo acqua zuccherata. Non ha fondamento. Una volta si credeva che la rigidità fosse causata dai cristalli di acido lattico che si accumulavano nel muscolo durante l’esercizio. E quel glucosio ha permesso di eliminarli, da qui l’uso dello zucchero.

Ora sappiamo che questi cristalli non si formano: il lattato passa velocemente nel sangue e viene eliminato non appena cessa l’attività. Non è quindi necessario bere acqua zuccherata.

Né dovresti crederci la rigidità è il risultato di un buon allenamento. Quello che sta succedendo è che hai fatto uno sforzo a cui il tuo corpo non è abituato ed è così che reagisce.

Ciò che è vero è che puoi continuare il tuo allenamento se sei dolorante.. Basta abbassare l’intensità e accorciare la durata delle sessioni in modo da non causare ulteriori danni. Sicuramente ti riprenderai molto meglio nei giorni che seguiranno.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Les plus populaires